info@finagegroup.it +39.02.899.19637

,

LOMBARDIA: 255 mln per il pacchetto “energia-credito”

Home » LOMBARDIA: 255 mln per il pacchetto “energia-credito”
Lombardia fondo per bando ricerca e innova

Sono 255 i milioni stanziati da Regione Lombardia per il “pacchetto energia-credito” dedicato alle imprese lombarde che si trovano a far fronte all’incremento dei costi energetici e che necessitano di maggiore liquidità. Inoltre, grazie alla decisione della giunta regionale, tutte le PMI lombarde, associazioni culturali e sportive, potranno beneficiare della misura “CONFIDIamo nella ripresa”.

Il pacchetto si compone di 4 importanti misure:

ENERGIA (stanziamento totale pari a circa 41 milioni di euro)

Si compone di due misure volte a sostenere gli interventi di efficientamento energetico di tutte le tipologie di imprese:

  1. Investimenti per la ripresa 2022, linea efficienza energetica del processo produttivo

Si tratta di una estensione del precedente bando dedicato alle imprese artigiane che, con delibera del 3 ottobre, è stata estesa anche alle micro, piccole e medie imprese manifatturiere non artigiane iscritte al Registro Imprese delle Camere di Commercio della Lombardia. La dotazione finanziaria è stata incrementata a complessivi euro 30.150.199,65. Inoltre, è stato prorogato al 30 giugno 2023 il termine per la trasmissione della rendicontazione.
Verrà aperto un nuovo sportello per il bando, le cui principali caratteristiche saranno ispirate alla precedente misura che prevedeva un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili per l’efficientamento energetico del sito produttivo. Per le imprese artigiane il contributo massimo concedibile era di 50 mila euro, con investimento minimo pari a 15mila euro.

  1. Bando efficienza energetica per il commercio e i servizi

Volto a sostenere le micro e piccole imprese lombarde dei settori commercio, pubblici esercizi e servizi che stanno subendo l’aumento dei costi dovuti all’attuale crisi energetica.
Domande di partecipazione dalle ore 10,00 del 15 giugno 2022 fino alle ore 16.00 del 15 dicembre 2022 (salvo esaurimento anticipato delle risorse)
La dotazione finanziaria iniziale della misura è stata incrementata con risorse delle Camere di commercio lombarde fino a complessivi 10.745.500 euro.
L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili per l’efficientamento energetico.

Il contributo massimo concedibile è di 30 mila euro, l’investimento minimo deve essere di € 4mila e deve essere rendicontato entro la data di chiusura dello sportello.
Le domande di contributo sono gestite dal sistema camerale lombardo e devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale dalle ore 10.00 del 15 giugno 2022 fino alle ore 16.00 del 15 dicembre 2022 (salvo esaurimento anticipato delle risorse).
Le spese devono essere sostenute e quietanzate dal 26 aprile 2022 ed entro la data di presentazione della domanda e comunque non oltre il 15 dicembre 2022.

LIQUIDITÀ (stanziamento totale pari a circa 213 milioni di euro)

Si compone di due misure volte a sostenere il fabbisogno di capitale circolante delle imprese lombarde:

  1. Credito Adesso Evolution

La tradizionale misura rivolta alle imprese lombarde che necessitano di credito e liquidità è stata riaperta lo scorso 15 settembre con una dotazione di circa 175 milioni di euro. Si tratta di un intervento finalizzato all’abbattimento dei costi della liquidità, nella forma di un cofinanziamento con partecipazione tra il 50% ed il 60% di fondi bancari e per il restante 40% o 50% con fondi BEI intermediati da Finlombarda.

Leggi qui l’approfondimento.

  1. “CONFIDIamo”

È la misura, con dotazione finanziaria di circa 38,8 milioni di euro, rivolta a tutte le PMI lombarde, associazioni culturali e sportive per sostenere la riduzione di liquidità dovuta ai maggiori costi energetici.

Tipologia ed entità dell’agevolazione

L’agevolazione si compone di:
a) un finanziamento a medio termine a valere sulle risorse dei Soggetti finanziatori;
b) una garanzia regionale gratuita che assiste il finanziamento;
c) un contributo a fondo perduto pari al 10% del valore del finanziamento la cui erogazione è subordinata alla restituzione del finanziamento ricevuto.

La garanzia regionale sui finanziamenti concessi dai Confidi ai Soggetti beneficiari:

  • copre fino al 100% dell’importo di ogni singolo finanziamento nel limite massimo di 20.000 euro e su finanziamenti del valore totale massimo di 100.000 euro;
  • è a titolo gratuito.

Il finanziamento richiedibile avrà le seguenti caratteristiche:

  • durata massima di 60 mesi (di cui fino a 6 mesi di preammortamento, incluso il preammortamento tecnico);
  • importo minimo 5.000,00 euro e massimo 20.000,00 euro per la garanzia al 100%; i soggetti beneficiari potranno comunque richiedere e ottenere dai Confidi finanziamenti superiori a 20.000 euro e nel limite di 100.000 euro fermo restando che la garanzia regionale al 100% copre solo fino a 20.000 euro di quota capitale.
    Il contributo a fondo perduto è determinato in misura pari al 10% del valore del finanziamento garantito (massimo quindi 2.000 euro).
Interventi ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni i finanziamenti chirografari deliberati dai Confidi ai beneficiari finali per operazioni rientranti in una delle seguenti tipologie:

  • liquidità: finanziamenti amortizing sul circolante per lo svolgimento dell’attività economica dei soggetti beneficiari e il pagamento dei maggiori costi energetici;
  • investimento: finanziamenti amortizing per investimenti finalizzati al risparmio energetico e all’autoproduzione di energia. Per essere ammissibili i finanziamenti devono rispondere ad una delle seguenti finalità:
  • realizzazione nuovi progetti (per l’efficientamento energetico/autoproduzione di energia);
  • sostegno sotto forma di capitale circolante non legato a progetti di investimento.

Le operazioni relative a investimenti devono essere realizzate dai soggetti beneficiari unicamente in Lombardia presso la sede indicata dai soggetti beneficiari ed entro 12 mesi (salvo proroga ai sensi della l.r. 34/1978) dalla data di erogazione del finanziamento da parte dei Confidi.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 11:00 del 3 novembre 2022 e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Articoli correlati