,

In apertura il bando Isi – Inail 2023

Home » In apertura il bando Isi – Inail 2023
bando isi inail salute e sicurezza dei lavoratori

Il bando ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori, nonché incoraggiare le micro e piccole imprese (operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli) all’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del rischio infortunistico.

DOTAZIONE

Euro 508.400.000 (suddivisi in 5 Assi)

ANNI DI VALIDITÀ

Anno 2024

__________________________________________
Chi ne può beneficiare

L’iniziativa è rivolta alle imprese, anche individuali, sul territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura (CCIAA) e anche agli enti del terzo settore.

Interventi e spese ammissibili ammissibili

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:

  • Asse 1: Progetti per la riduzione dei rischi tecnopatici (Asse 1.1) e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse 1.2);
  • Asse 2: Progetti per la riduzione del rischio dei rischi infortunistici;
  • Asse 3: Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  • Asse 4: Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività;
  • Asse 5: Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Sono ammesse a finanziamento le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie, nonché le eventuali spese tecniche.

Agevolazione

Per ogni progetto ammesso, l’ammontare del finanziamento è compreso tra un minimo di 5.000,00 euro e un massimo di 130.000 euro. Contributo a fondo perduto pari al 65% delle spese ammesse in Regime De Minimis.

Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al
netto dell’IVA. In particolare:

  • Assi 1, 2, 3, 4: per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento;
  • Asse 5: il finanziamento è concesso nella misura del:
    65% per la generalità delle imprese agricole (sub Asse 5.1);
    80% per giovani agricoltori (sub Asse 5.2).
Come e quando presentare domanda

Ciascuna impresa può presentare una sola domanda riguardante una sola unità produttiva sull’intero territorio nazionale e per una sola tipologia di iniziativa agevolabile.

Entro il 21 febbraio 2024 verranno pubblicate le date di apertura e chiusura della procedura informatica per presentare la domanda.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Articoli correlati